“Ho preso la tradizione e l’esperienza da mio nonno, ci ho aggiunto la passione di mio padre, un pizzico della mia follia, e ho creato la mia ricetta perfetta”

Ciao, sono Lorenzo, Il Patron di Trattoria Tre Soldi. Tutto è iniziato quando il mio bisnonno Torello e mio nonno Santo arrivarono dalla campagna e aprirono quella che una volta altro non era che una trattoria fuori porta, nel lontano 1951.

Mio babbo Massimo prese le redini del ristorante negli anni ’80 e, travolto dalla passione per la buona cucina e per i piatti della tradizione toscana, trasformò il locale in Antica Trattoria Tre Soldi, portandolo egregiamente fino ai nostri giorni.

Oggi, io, figlio d’arte cresciuto fin da piccolo tra un tavolo e l’altro, porto avanti la tradizione trasformando “ L’Antica” in “Insolita Trattoria Tre Soldi”.

L’Insolita Trattoria Tre Soldi nasce dall’amore e dall’esperienza che mi sono state tramandate dalla mia famiglia, unite alla mia follia e alla mia giovinezza.

Un legame fortissimo con la tradizione alla quale non voglio assolutamente rinunciare, ma che voglio reinterpretare a modo mio, lasciando spazio al mio essere creativo e spontaneo.

Quando ero ragazzino, ancora alle prime armi in cucina, mio nonno mi svelò una delle più grandi verità. Mi disse: “Lorenzo, ricordati che nella cucina bisogna metterci il cuore, perché solo con il cuore si regalano emozioni alle persone”. 

Ne ho fatto il mio stile di vita.

Lorenzo Romano